Tempi di spedizione previsti:

Per ordini effettuati nelle prossime 0 Ore 46 Min.: Spedizione oggi stesso.

SSL

CONSEGNA GRATUITA SUI COMPATIBILI, NESSUN VALORE MINIMO D’ORDINE!

Selezione del modello - Seleziona un produttore

Il produttore non si trova nell’elenco? Qui è possibile trovare altri produttori

Toner e cartucce per la stampante Xerox

 

Selezionare una serie

Seleziona una serie o direttamente il modello
  • https://www.tonerpartner.it/xerox/
  • Xerox

    Se hai bisogno di materiali di consumo, come toner e cartucce, per la tua stampante Xerox, sei nel posto giusto. Noi di TonerPartner vantiamo molti anni di esperienza nel campo delle stampanti e dei relativi accessori e già oltre un milione di clienti si fidano di noi e delle nostre competenze. Ti offriamo uno standard estremamente elevato con ogni ordine. Da noi trovi accessori per marchi leader come Xerox, Epson, Canon e molti altri. Il nostro servizio completo va dal pagamento sicuro con diversi metodi, alla spedizione particolarmente veloce e alla nostra competente assistenza clienti, che è a tua disposizione per qualsiasi domanda. 

    Affidabilità e qualità sono le nostre massime priorità, quindi non sorprende che offriamo prodotti originali e compatibili di ottima qualità. Basta inserire nel campo di ricerca il produttore del tuo dispositivo, il tipo e il modello e sarai reindirizzato direttamente alla pagina con tutte le offerte. Trova quello che fa per te e ordina gli articoli in modo facile e sicuro. Inizia subito con la ricerca e approfitta delle nostre numerose offerte speciali.


    Xerox: la xerografia che si è affermata sul mercato


    Stephan Kubny-Miller fondò la Haloid Company (più tardi nota come Xerox) nel 1906 per produrre carta fotografica. Xerox e la xerografia appartengono l’una all’altra come Einstein e la teoria della relatività. Chester Carlson viene considerato l’inventore della xerografia, o elettrofotografia, in quanto nel 1938 ha fatto la prima copia di un documento usando questa tecnica. La licenza di questa storica innovazione, che avrebbe rivoluzionato per sempre l’imaging, fu ceduta alla Haloid Company nel 1946, che introdusse così la prima fotocopiatrice del mondo, la Model A, nel 1949. Circa dieci anni dopo, la prima fotocopiatrice automatica è stata sviluppata ed è passata direttamente alla produzione in serie grazie alla grande richiesta. Nel 1961, il nome fu cambiato da Haloid Company a Xerox Corporation. 

    Nel 1970, il centro di ricerca Xerox Palo Alto, ovvero Xerox Palo Alto Research Center, è stato aperto per scopi di ricerca e sviluppo e nel 1973 ha raggiunto un enorme successo con il primo minicomputer al mondo con un mouse, un’interfaccia grafica e un editor di testo. Xerox Alto divenne il modello per le successive innovazioni nel campo dei personal computer. Nello stesso anno fu introdotta la prima stampante a colori al mondo e nel 1977 il primo sistema di stampa a raggio laser. Con 120 pagine al minuto, questa era la stampante di produzione più veloce all’epoca. Solo due anni dopo, è stato raggiunto un altro traguardo importante con lo sviluppo dell’Ethernet, la prima rete locale di dati (LAN) per collegare tra loro diversi dispositivi, come computer, stampanti, ecc. Nel 1990, fu lanciato il primo sistema di editoria digitale, che già raggiungeva 135 copie al minuto. 

    Per portare avanti lo sviluppo nel campo della connessione di diversi dispositivi, è stata avviata una cooperazione con Microsoft nel 1993. Questo ha portato all’introduzione del primo sistema Document Center nel 1995, considerato il primo dispositivo multifunzione che combina insieme funzioni di stampa, scansione, copia e fax. Un anno dopo è arrivata la più veloce stampante a colori, che raggiungeva fino a 40 pagine al minuto.

    Ora, i sistemi vengono offerti per ambienti aziendali, la stampa di produzione, l’editoria, la progettazione e la gestione del sistema e i servizi. Per le applicazioni d’ufficio, si trovano sistemi di stampa stand-alone e con capacità di rete che lavorano sia con la tecnologia laser che con l’inchiostro solido. Quest’ultimo è stato rilevato da Tektronix. Ora Xerox è l’unica azienda che offre ancora questa tecnologia. L’inchiostro solido o solid ink è un materiale simile alla cera che viene riscaldato e trasferito sotto forma di gocce sui vari supporti da stampare. Le stampe che ne risultano sono particolarmente ricche di colori, resistenti alla luce e durevoli. La loro qualità è quasi indipendente dal materiale su cui vengono stampate. L’inchiostro solido viene inserito nella stampante in cubi di colore. Questi mattoncini non sono tossici e possono essere cambiati manualmente. Invece di usare le cartucce, l’inchiostro viene confezionato in questi cubi e pertanto non ci sono praticamente rifiuti, il che riduce notevolmente l’impatto sull’ambiente. 

    Inoltre, i costi tra la stampa a colori e quella monocromatica non differiscono quasi per niente in questo caso, a differenza delle stampanti laser o a getto d’inchiostro abituali. Oltre ai cubi e al kit di manutenzione, non c’è bisogno di sostituire alcuna parte, il che a sua volta va a beneficio dell’ambiente e riduce il prezzo per pagina. Infine, Xerox offre anche numerosi sistemi multifunzione, fotocopiatrici e fax


    Xerox: il nome dice tutto


    Tutto ebbe inizio con il desiderio di un processo di copiatura semplice da parte di Chester Carlson, un aspirante avvocato di brevetti che non poteva permettersi i libri per i suoi studi e quindi doveva copiare a mano molti passi di lunghi processi. Credeva che il mondo fosse pronto per un modo più semplice ed economico di fare copie rispetto alla prassi dell’epoca. Per questo motivo, ricercò instancabilmente un sistema per sviluppare una fotocopiatrice elettrofotografica da ufficio che potesse riprodurre copie per mezzo di reazioni elettrochimiche su varie sostanze. Nel 1938, raggiunse una svolta con il processo sviluppato da lui stesso, la “fotografia elettronica”, che fece subito brevettare. Per sviluppare i duplicati dei documenti si usava una polvere fine, che veniva catturata dalla carica elettrostatica sulla carta, sviluppata lì e infine fissata in modo permanente dal calore. 

    Per implementare questa nuovissima tecnologia, bisognava costruire un dispositivo che potesse realizzarla. A questo scopo, Carlson assunse un ingegnere elettrico austriaco, Otto Kornei, per aiutarlo a sviluppare un dispositivo di questo tipo. Insieme realizzarono i primi esperimenti per produrre la prima elettrofotografia mediante carica elettrostatica, polvere d’immagine ed esposizione corretta. L’esperimento riuscì e venne quindi il momento di sviluppare un apparecchio per rendere i risultati permanenti e adatti all’uso quotidiano. Carlson ha abbozzato un dispositivo con un tamburo rotante fotoconduttore per produrre continuamente copie di microfilm. Intorno al tamburo c’erano i vari concetti sviluppati dell’elettrofotografia. Ancora oggi, questo processo serve come base per le fotocopiatrici digitali elettrofotografiche e le stampanti laser. È stato incorporato per la prima volta nelle stampanti CopyFlo di Haloid-Xerox negli anni ‘50. 

    Nel 1940, Carlson depositò un altro brevetto. Questa volta per una funzionale fotocopiatrice elettrofotografica da ufficio, che all’epoca era grande quanto una normale macchina da scrivere. Dopo che il New York Times scrisse di lui e della sua invenzione, è stato contattato da un alto membro del personale scientifico dell’IBM. Tuttavia, tutte le dimostrazioni e gli incontri con i potenziali investitori non sono andati inizialmente a buon fine. Solo quando Carlson era già a capo del dipartimento brevetti della P.R. Mallory, si presentò un’altra opportunità per presentare la sua innovazione al Battelle Memorial Institute. Gli scienziati e gli ingegneri presenti riconobbero il potenziale dell’invenzione di Carlson e si impegnarono in ulteriori ricerche e sviluppi del processo presentato, purtroppo senza grande successo. Quando un articolo sull’invenzione di Carlson apparve in un bollettino della Eastman Kodak, lo lesse il capo della ricerca della Haloid Company. Così, nel 1946, Haloid e il Batelle Memorial Institute stipularono un accordo di licenza per lo sviluppo di fotocopiatrici elettrofotografiche sul modello dell’innovazione di Carlson. Dieci anni dopo il primo esperimento riuscito di Carlson e Kornei, si decise di cambiare il termine poco avanguardistico elettrografia in xerografia per attribuirgli una connotazione rivoluzionaria. 

    Anche se con la prima fotocopiatrice da ufficio, il cosiddetto modello A, non sono stati celebrati grandi trionfi, il dispositivo ha portato un’altra divisione industriale in gioco, non prevista da Haloid: la stampa offset. Dato che i sistemi erano adatti anche per fare lastre di carta stampata, questo aprì le porte a un mercato sorprendente, che era stato ipotizzato già molto presto da Carlson e Kornei. Altre innovazioni in questo campo furono il Modello D, la Camera No. 1 e 4, tutte ancora azionate manualmente, e nel 1954 la stampante XeroX CopyFlo 11, che già raggiungeva fino a 30 pagine al minuto. Negli anni ‘50, tutti i diritti sulla xerografia furono ceduti dall’Istituto Batelle alla Haloid e nel 1956, per via del grande successo di questa invenzione, si decise di immortalarla nel nome della società. Questo ha portato alla creazione della Haloid-Xerox nel 1958 e della Xerox Corporation solo tre anni dopo.

    La prima fotocopiatrice xerografica nel 1959, la Xerox 914, superò tutte le aspettative e presto la piccola azienda Haloid-Xerox riuscì a stento a tenere il passo con la produzione. Il sistema divenne il prodotto industriale di maggior successo in quel periodo e rivoluzionò l’intero lavoro di comunicazione in ufficio. Ancora oggi questa tecnologia viene utilizzata in quasi tutte le fotocopiatrici più grandi, ora digitalizzate come stampa laser o a LED. Il fatto che al giorno d’oggi quasi tutte le aziende piccole e grandi abbiano almeno una fotocopiatrice, è dovuto in gran parte a Chester Carlson, che ha davvero rivoluzionato il mondo della comunicazione e dell’elaborazione dei documenti.


    Toner e cartucce Xerox: accessori per dispositivi xerografici


    Come descritto sopra, i vari sistemi elettrografici come le fotocopiatrici, ma anche le stampanti o i sistemi multifunzione hanno bisogno, tra le altre cose, di polvere fine per rendere visibile la stampa. Questa polvere di toner è disponibile in cartucce nere o a colori, che puoi acquistare qui da noi. Il toner per la tua stampante Xerox non è inesauribile e le cartucce devono essere sostituite di tanto in tanto. 

    Tuttavia, si fa una distinzione tra i toner originali dei produttori di stampanti e le varianti compatibili di produttori alternativi, così come i modelli riciclati e rigenerati.

    La produzione di materiali di consumo compatibili è estremamente ecologica. La qualità è altrettanto alta e in alcuni casi raggiunge una capacità di stampa superiore agli articoli originali. I toner compatibili per la tua stampante Xerox vengono inclusi nella nostra gamma di prodotti solo dopo un’attenta ispezione e severi controlli, così puoi essere sicuro di ricevere solo merce di ottima qualità. Servendoci della nostra esperienza pluriennale, facciamo una selezione ottimale degli articoli che includiamo nel nostro assortimento. Puoi trovare facilmente il prodotto che più si adatta alle tue esigenze. Basta selezionare nel campo di ricerca il produttore, la serie della stampante e il modello, per poi accedere alla pagina con le nostre offerte di cartucce e toner compatibili per la tua stampante Xerox.

    Da noi non trovi solo cartucce e toner compatibili per la tua stampante Xerox, ma anche prodotti originali a prezzi davvero convenienti, spediti ovviamente nella loro confezione originale. Puoi anche risparmiare approfittando della nostra vasta gamma di offerte speciali e sconti.

    Una volta scelto l’articolo giusto per te, basta aggiungerlo al carrello e ordinare in modo comodo e sicuro. Puoi scegliere tra numerose opzioni di pagamento: offriamo ad esempio il pagamento tramite PayPal, carta di credito o Klarna. In caso di ordini di prodotti in deposito prima delle 16.00 dal lunedì al venerdì e prima delle 14.00 il sabato, la merce lascerà il nostro centro logistico il giorno stesso e ti sarà consegnata rapidamente. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri partner di distribuzione, che talvolta ritirano i prodotti da consegnare più volte al giorno. Per rintracciare l’esatta posizione della tua spedizione, puoi utilizzare un codice di tracciamento che ti verrà inviato tramite e-mail. Approfitta del nostro ampio servizio clienti e ordina ora toner e cartucce per la tua stampante Xerox!

Perché già più di 1.500.000 clienti si sono affidati a noi?

Oltre 25 anni di esperienza

Esperienza pluriennale e
competenza dal 1993

Crittografia SSL

Massima sicurezza dei tuoi dati e
pagamenti grazie alla crittografia SSL

3 anni di garanzia

Ti offriamo 3 anni di garanzia su tutti i prodotti

Spedizione gratuita

sui compatibili, senza minimo d'ordine!
Spese di spedizione

Spedizione in giornata

per gli ordini di prodotti a magazzino effettuati entro le ore 16:00 (lu.-ve., sa. fino alle ore 14:00)

Numerose opzioni di pagamento

Scegli la modalità più idonea alle tue esigenze

%
Risparmia fino all'80%

fino all'80% di risparmio con i prodotti compatibili con il 100% della qualità di stampa

Vasto assortimento

di cartucce e toner per le vostre stampanti!

Sconto su grandi
quantitativi fino al 15%

2 prodotti compatibili uguali = sconto del 10%
4 prodotti compatibili uguali = sconto del 15%

Avvertenza: Tutte le denominazioni e i marchi citati sono marchi registrati dei rispettivi proprietari.
I marchi registrati riportati sul nostro sito hanno la sola finalità di descrivere i prodotti.
I prezzi lordi si intendono comprensivi di IVA, non comprensivi di spese di spedizione e sono riportati in grassetto.
1 * Vale solo per i prodotti a magazzino | * Il numero di pagine è un’indicazione del produttore (copertura pari a ca. il 5%)